Scuola online

La scuola online https://www.itinerascuolaonline.it/scuola-online è l’apprendimento che avviene elettronicamente, più comunemente su Internet. I corsi online sono una delle forme più comuni di e-learning, con un valore stimato di oltre $ 200 miliardi nel 2021. E questo valore è destinato a continuare a crescere.

 

Ma mentre l’e-learning presenta numerosi vantaggi, questo stile di erogazione dell’apprendimento ha anche i suoi svantaggi e svantaggi.

 

  1. Povertà digitale

Povertà digitale è una frase che è diventata più importante durante la pandemia, ma se stai creando un corso online è fondamentale capire cos’è la povertà digitale e cosa può significare per i tuoi studenti.

 

La povertà digitale è suddivisa in due segmenti:

 

Coloro che non possono permettersi le attrezzature per accedere ai servizi digitali. Ad esempio, servizi Internet, smartphone, tablet, computer ecc.

Coloro che non hanno le competenze e il know-how digitali per accedere ai servizi digitali. Questo gruppo di persone può avere i soldi e le risorse per disporre delle apparecchiature digitali necessarie per accedere ai servizi digitali, ma per un motivo o per l’altro mancano le informazioni e il know-how per utilizzare correttamente queste apparecchiature.

Entrambi questi gruppi di individui possono causare problemi a te. Dopotutto, se gli studenti ti contattano, vuoi che sia con domande sul contenuto del tuo corso e non sui tecnicismi dell’utilizzo di Internet o del loro dispositivo.

 

Cosa posso fare al riguardo?

Sfortunatamente, non c’è molto che tu possa fare per la situazione finanziaria dei tuoi studenti. Tuttavia, per coloro che lottano con la tecnologia potresti:

 

Assicurati di avere istruzioni all’inizio del corso che spieghino chiaramente agli studenti come utilizzare e ottenere il massimo dal tuo corso. Non dare mai per scontato che le persone sappiano usare la tecnologia. Dopotutto, oltre un miliardo di persone in tutto il mondo non ha uno smartphone e non tutti sono cresciuti come “nativi digitali”.

Avere collegamenti all’account YouTube delle piattaforme online e alle loro basi di conoscenza. Oppure crea la tua base di conoscenza. Queste informazioni possono aiutare gli studenti meno esperti di tecnologia a utilizzare il tuo corso online. Potrebbero anche apprendere alcune nuove abilità tecnologiche per le quali probabilmente sarebbero ulteriormente grati!

  1. Imparare un nuovo software

È inevitabile che quando si decide di creare un corso online ci sia una sorta di curva di apprendimento con il nuovo software. Potrebbe essere un software per creare video, pdf o il software fornito dalla piattaforma del corso online che hai deciso di utilizzare.

 

Imparare un nuovo software può essere scoraggiante e potrebbe farti rimanere fedele a un software “sicuro” che hai usato prima o che altre persone consigliano. Tuttavia, questo software potrebbe non fornire le funzioni che desideri o di cui hai bisogno e potresti perdere qualcosa di meglio.

 

Cosa posso fare al riguardo?

Ricorda che YouTube è tuo amico. Con milioni di video disponibili su YouTube, ti verrà difficile non trovare un tutorial che ti aiuti.

Contatta l’assistenza clienti o la piattaforma del tuo corso online. Dopotutto è quello per cui sono lì. Ricorda solo che, a seconda del livello del pacchetto a cui ti sei abbonato, dipende dalla velocità con cui l’assistenza clienti risponde alle tue domande.

Usa una base di conoscenza. Tutte le buone piattaforme di corsi online avranno una base di conoscenza e/o un blog che contiene tutorial e guide pratiche. Approfitta di questa ricchezza di informazioni in quanto verranno adattate alla piattaforma che stai utilizzando.

Ricorda che nessuno è perfetto. Di recente ho partecipato a un corso di formazione online in cui il presentatore ha utilizzato per la prima volta una Jam Board. Inutile dire che l’attività è andata un po’ in serie perché non erano sicuri di come utilizzare il software. Per inciso, l’abbiamo capito come gruppo e nel processo, abbiamo tutti imparato a usare noi stessi le Jam Board. (Nota: è sempre buona norma essere in grado di utilizzare il software che utilizzerai nell’insegnamento, ma non c’è niente di sbagliato nel dare una svolta quando le cose vanno male!)