La storia della pizza in breve

 

Tutti conosciamo la pizza e tutti la amiamo, a prescindere da cosa decidiamo di metterci sopra, la pizza è uno dei cibi italiani più apprezzati in tutto il mondo intero. Ma come nasce la pizza?

 

La storia che parla dell’origine della pizza è abbastanza incerta in verità e vi sono le prime testimonianze scritte per quanto riguarda proprio la parola “pizza” in sé che risalgono al 997 al latino volgare usato da Gaeta. In quel periodo però non si intendeva con pizza quello che si intende oggi ai giorni nostri, poiché è solo dal 1600 che nei ricettai dei cuochi napoletani si inizia a usare la parola pizza per andare a indicare delle preparazioni di tipo rustico e dolci.

È nel XVI secolo che a Napoli viene dato il nome di pizza a un particolare tipo di pane che era schiacciato, derivando tale parola da una storpiatura di un’altra parola, ossia pitta, che significa in verità focaccia.

Un tempo la pizza, più precisamente fino al XVII secolo, era coperta solo con un condimento bianco ed è dopo più tardi che i cuochi iniziano a farcirla anche con dell’olio di oliva, del formaggio, dei pomodori o anche per fino del pesce.

La pizza marinara, ovviamente non come la intendiamo noi oggi, apparve per la prima volta nel 1734.

Mentre l’aneddoto più famoso per quanto riguarda la pizza riguarda la storia che vede la Regina d’Italia Margherita di Savoia come sua protagonista che, nel 1889, ricevette una pizza chiamata per l’appunto Pizza Margherita per onorare la Regina e la realizzò con pomodori, basilico e mozzarella ovvero i colori della bandiera italiana.

 

 

Dove andare a mangiare la pizza

 

Se dopo questo parlare di pizza vi è venuto fame, per andare a mangiare una visitare il sito di Lombardia Shopping dove troverete informazioni su L’Amalfitana Pizzeria D’Asporto, ossia una pizzeria Amalfitana a Brescia.