Baccalà alla vicentina: le ricette della cucina veneta 

Il baccalà è un ingrediente molto utilizzato nella cucina veneta. Le ricette in cui è protagonista sono davvero tantissime, ma quelle più apprezzate sono:

  • baccalà mantecato: il segreto pre preparare un piatto delizio è dedicare il tempo necessario all’ammollo del pesce. L’obiettivo, infatti, è assicurarsi che questo abbia una consistenza cremosa e un sapore delicato. Come da tradizione veneta, il baccalà mantecato si abbina perfettamente con crostini di polenta abbrustolita. Una valida alternativa è anche il baccalà alla vicentina
  • baccalà al forno: una ricetta tanto semplice quanto buona. La prima cosa da fare è eliminare il sale in eccesso e tagliare il pesce a filetti. Successivamente si tagliano le patate a rondelle e si cuociono per circa dieci minuti. Una volta pronte si adagiano su una pirofila insieme al baccalà, aggiungendo le olive e anche qualche peperoncino tagliato a fettine, per conferire un tocco piccante. Infornare il tutto per circa trenta minuti e gustarlo con i propri ospiti
  • alla vicentina: una delle ricette simbolo della città veneta. L’ingrediente principe è lo stoccafisso, ossia il merluzzo che è stato essiccato all’aria. La ricetta prevede una lunga cottura del pesce, affinché la carne risulti molto tenera. Il segreto, in questo caso, è aggiungere il latte, che aiuta anche a stemperare il sapore forte del baccalà
  • in umido: anche in questo caso è fondamentale prestare la giusta attenzione alla procedura di ammollo del pesce. In seguito è sufficiente tagliarlo a pezzo quadrati e versarlo in una casseruola, con sale, pepe, aglio, olio e cipolla. Aggiungere infine del vino bianco per farlo svaporare ed ottenere un sapore delicato
  • con la polenta: una seconda ricetta simbolo della città di Vicenza, ma apprezzato in tutta la Regione. Un piatto prelibato, capace di coniugare il sapore deciso del merluzzo essiccato a quello più delicato della polenta calda.